Snapchat è un’applicazione di messaggistica istantanea molto utilizzata negli Stati Uniti, dove i brand la stanno già utilizzando per comunicare.

 

Come anticipato dal titolo, Snapchat è un servizio di messaggistica istantanea, che sta diffondendosi in Italia, con cui gli utenti possono scambiarsi foto o video della durata massima di 10 secondi, che poi si autoeliminano una volta che sono stati visualizzati.

 

Fondata nel 2011, permette un’esperienza di comunicazione smart e divertente, molto apprezzata soprattutto dai giovani. Ad oggi può vantare circa 100 milioni di utenti attivi giornalmente e più di 400 milioni di snaps scambiati.

 

Un pubblico molto ampio, per lo più composto da persone di età compresa tra i 18 e i 29 anni con un bacino di utenza in continuo aumento, che può vantare un posto di tutto rispetto per quel che riguarda il tempo di permanenza: Snapchat si posiziona infatti al secondo posto, subito dopo Facebook, catturando l’attenzione dei propri utenti per quasi 2 ore e mezza al mese.

 

 

Snapchat e brand: matrimonio possibile?

 

Anche se in Italia la diffusione dell’app non è a i livelli degli Usa, potrebbe essere davvero un’ottima opportunità per i brand. Perché? La risposta è semplice: Snapchat è in grado di arrivare in maniera molto diretta agli utenti, più di qualsiasi altro social, permettendo così ai brand di entrare nelle vite quotidiane dei propri consumatori, senza risultare invasivi.

 

Oltre alla possibilità per i brand di creare un account Snapchat autentico, l’applicazione propone le interessanti funzioni “Discover” e “Live”. La prima permette alle testate editoriali di proporre le notizie della giornata in pillole, raccontandole in modo originale, mentre la seconda offre alle persone che sono ad uno stesso evento di contribuire a raccontarlo inviando foto e video che potranno essere visualizzate da tutti gli utenti Snapchat, facendo così dei partecipanti i veri protagonisti dell’evento.

 

Ma le possibilità dell’app potrebbero essere infinite. Pensiamo ad un innovativo servizio di customer care dotato di tutti questi nuovi strumenti di comunicazione: facile, veloce e di utilizzo immediato. Per non parlare dell’opportunità di costruire e sfruttare al massimo l’efficacia delle storie, per rafforzare la propria strategia di storytelling. Insomma le opportunità sembrano essere tante: chi avrà il coraggio di provare?