Facebook fa concorrenza a LinkedIn: sul social le aziende di USA e Canada potranno pubblicare offerte di lavoro.

 

 

Facebook punta a diventare un social network onnicomprensivo, nel quale si possono postare foto, fare video in diretta, avviare chat con gli amici, pubblicare articoli e… trovare lavoro. Ne avevamo già parlato a novembre, quando la pagina Facebook di un famoso sito di news statunitense aveva visto spuntare tra le sezioni quella Jobs. In quel periodo Facebook stava testando la nuova funzione solo per alcune pagine, ma ora la novità è stata estesa in tutti gli Stati Uniti e in Canada.

Così Facebook fa concorrenza a LinkedIn per aggiudicarsi il primato nel campo del recruiting: Zuckerberg vuole sfruttare al massimo i 50 minuti in media al giorno che gli ormai 2 miliardi di utenti trascorrono sulla piattaforma, implementandola non solamente con funzionalità ludiche o di marketing, ma anche offrendo una reale opportunità di cambiamento alle aziende e alle persone.

 

Facebook sfida Linkedin

 

 

Il contatto tra piccole imprese e candidati sarà agevolato

In un post sulla piattaforma il team di Facebook spiega che la decisione di inserire la funzionalità “Jobs” per le pagine è stata presa dopo aver riscontrato le difficoltà da parte delle piccole imprese nel trovare il personale da assumere. Mettendo a disposizione degli strumenti appositi, Facebook rende così più facile e ufficiale il contatto tra aziende e possibili candidati.

Per gli amministratori delle pagine Facebook sarà facile inserire offerte di lavoro, un po’ come postare una foto o un video. Ma anche per gli utenti inviare una candidatura sarà semplice: sia da cellulare che da PC, in pochi passaggi le persone potranno proporsi per la posizione aperta, inviare il curriculum e chattare con l’azienda tramite Messenger per concordare un colloquio.

Il nuovo strumento che Facebook ha messo a disposizione delle aziende per pubblicare offerte di lavoro potrebbe davvero surclassare LinkedIn: esso è infatti un tool intuitivo, facile da usare, che rispecchia e si identifica con i giovani e li va a scovare proprio là dove essi trascorrono più tempo.