L’utilizzo di immagini, video e infografiche nel content marketing è in aumento, grazie alla grande capacità di coinvolgere e comunicare velocemente.

 

 

Chi si occupa di content marketing sa che la sfida principale è quella di trovare contenuti in grado di coinvolgere il pubblico e di vendere attraverso il valore comunicato. Nel 2017, sembra che questa capacità sia espressa al meglio da un formato in particolare: le immagini. Almeno questo è quello che emerge da un sondaggio effettuato da Venngage su 300 marketer.

 

Secondo l’indagine immagini, video, infografiche e ogni altro tipo di contenuto visivo hanno un potere convincente di molto superiore a quello delle parole. Per esempio, le infografiche ricevono 3 volte in più le condivisioni e le reazioni degli altri formati, mentre la maggior parte degli utenti preferisce guardare un video relativo ad un prodotto, piuttosto che leggere una descrizione o una recensione.

 

Ma quali sono nello specifico i trend davvero utili per le aziende? Ecco quelli che sono emersi dal sondaggio.

 

 

Video

Il consumo di contenuti video è in grande ascesa (non a caso YouTube è diventato il 3° sito più visitato al mondo) e sta entrando sempre di più nella comunicazione delle imprese. Non potrebbe essere diversamente, visto che:

  • Il 50% degli utenti guarda un video commerciale almeno una volta a settimana
  • In quasi il doppio dei casi, chi guarda un video è più incline ad effettuare un acquisto

 

 

GIF animate

Più interattive e coinvolgenti delle immagini e più brevi e semplici dei video, le GIF sono il formato perfetto per i social media, sui quali stanno appunto spopolando: solo su Facebook Messenger, nel 2017 sono stati inviati 5 milioni di GIF. Per le aziende che vogliono investire sui canali social e realizzare una comunicazione vivace e creativa, questo è il formato adatto.

 

 

Infografiche

L’infografica è il modo più efficace per unire testo, immagini e design, creando un contenuto utile, immediato e, quindi, altamente condivisibile. Infatti, con questo formato, gli utenti, oltre ad essere attirati dal colore, vengono anche messi nelle condizioni di capire i punti chiave senza leggere in maniera dettagliata. Ecco perché i tweet che contengono infografiche ottengono l’832% in più di retweet rispetto a quelli normali. Per lo stesso motivo, gli annunci visivi hanno il 40% in più di interazioni.

 

 

Il potere del visual content marketing

 

Immediato, appariscente, coinvolgente: queste sono le caratteristiche che fanno del contenuto visivo uno strumento di marketing perfetto. Nell’era dei social media e della navigazione da mobile, dove si viene inondati di contenuti e la soglia di attenzione è più bassa che mai, questo formato può essere la chiave per riuscire a fare in modo che le persone si soffermino su un post e ne ricavino delle informazioni utili, il tutto in un lasso di tempo molto breve e in linea con i ritmi frenetici della comunicazione di oggi.