Cosa sono i chatbot, o più semplicemente bot? Non sono altro che intelligenze artificiali in grado di interagire con le persone.

 

Se i chatbot vengono utilizzati dalle aziende tramite Facebook Messenger, Telegram, WhatsApp e simili, sono in grado di fornire agli utenti informazioni mirate e istantanee, come ad esempio lo stato di spedizione di un ordine o aggiornamenti sul meteo. In sostanza attraverso i bot gli utenti possono dialogare con le aziende senza la necessità di scaricare app.

 

Facebook Messenger, forte sei suoi 900 milioni di utenti, sa bene quali siano le potenzialità di uno strumento del genere. Ma anche Telegram ha investito un milione di dollari per incoraggiare lo sviluppo di nuove soluzioni dedicate ai bot. E non saranno solo le aziende o i social a guadagnare: anche gli utenti avranno il loro ritorno in termini di velocità: non saremo più costretti a scaricare le app delle aziende per comprare i nostri prodotti o servizi; basterà rimanere all’interno di Messenger per compiere l’azione che ci interessa!

 

chatbot

 

Certo, per il momento il sistema è ancora in fase embrionale: i chatbot non hanno ancora capacità di leggere le immagini o di comprendere appieno tutti i termini utilizzati dagli interlocutori. I primi esperimenti compiuti su Messenger, come quelli di CNN o del meteo Poncho, sono ancora in fase di rodaggio e per il momento fornisocno informazioni solo attraverso comandi pre-impostati, quindi non possono rispondere in modo esaustivo a tutte le domande dell’inerlocutore umano.

 

Chatbot CNN

 

Ma lo sviluppo richiede tempo e soprattutto denaro, e siamo sicuri che le aspettative non verranno deluse!