Nel mese di maggio di quest’anno, i primi 15 editori di app più importanti al mondo hanno assistito a un crollo medio del 20% dei download. Solo Snapchat non vede crisi e registra un +109,9% di download.

 

I numeri parlano chiaro. Secondo i dati di Sensor Tower inseriti in una ricerca di Nomura le principali applicazioni delle piattaforme social per smartphone e tablet stanno subendo un arresto dei download. Facebook Facebook -14,9%, WhatsApp -7,6%, YouTube -20,1% e Twitter -18,6%. Fra le poche App che reggono l’urto, e addirittura crescono in modo netto, ci sono Snapchat (+109,9%) e Uber (107,6%).

 

 

Snapchat App Economy

 

Snapchat è una piattaforma ancora poco conosciuta tra gli utenti “adulti” e frequentatori di social sicuramente molto più strutturati come Facebook, Twitter o Instagram, ma sta avendo un successo importantissimo tra i giovanissimi. Ma cos’è in sostanza Snapchat? Potremmo definirlo un il servizio di messaggistica istantanea per smartphone e tablet, una sorta di chat amplificata dove scambiare video e foto che però hanno una durata limitata: i messaggi privati durano 10 secondi e possono essere visti una sola volta, inseriti nelle raccolte invece durano 24 ore. Snapchat si differenzia dagli altri social per una comunicazione diretta e senza fronzoli; è il social dell’immediatezza e il suo campo d’azione sono i contenuti visual. La narrazione su questa piattaforma è emotiva, impulsiva e fugace.

 

 

 

Snapchat può essere utilizzato dalle aziende per aumentare la loro popolarità.

 

Di certo bisogna stabilire l’obiettivo che si intende raggiungere utilizzando questa piattaforma. Non si potrà portare l’utente su landing page o pubblicizzare una call-to-action, ma tramite Snapchat un’azienda può fidelizzare il suo pubblico e creare una sua community. Può essere usato per raccontare la storia del brand in una prospettiva totalmente nuova e con obiettivi decisamente diversi rispetto a quelli monitorati attraverso Facebook, Twitter o Instagram.

 

Le aziende sono pronte al cambiamento di prospettiva e all’utilizzo di una piattaforma dalle potenzialità ancora poco conosciute ma interessanti?