Gli annunci in prima posizione su AdWords saranno più grandi, in modo da incentivare gli inserzionisti.

 

Google è sempre alla ricerca di nuovi modi e idee per ottimizzare il proprio servizio, sia per gli utenti che effettuano le ricerche, sia per quelli che pagano per ottenere uno spazio pubblicitario all’interno del motore di ricerca. Per questo motivo, una delle ultime modifiche apportate ai risultati di ricerca riguarda le dimensioni degli annunci, i quali hanno cominciato ad apparire più grandi dopo che le dimensioni della colonna dei risultati sono state ampliate da 500 a 600 pixel, diminuendo di 5 pixel lo spazio bianco tra di la SERP e i contenuti aggiuntivi nella colonna destra.

 

Il cambiamento, che dovrebbe essere stato pensato per migliorare l’esperienza d’uso, ha comunque grande impatto anche sugli annunci di AdWords e i dati da essi mostrati: chi ha avuto dei timori dopo che la compagnia ha deciso di eliminare gli annunci laterali e mantenerne 4 in cima alle ricerche, ora si sentirà più incentivato a mostrare le proprie inserzioni, grazie al maggiore spazio dedicato alle estensioni sitelink e callout.

 

annunci adwords

Confronto tra le nuove (sopra) e vecchie (sotto) dimensioni degli annunci. (Immagine via TheSemPost.com)

 

Tanti piccoli esperimenti

 

Questo cambiamento è l’ultimo di una lunga serie di prove ed esperimenti che Big G sta effettuando per trovare il layout giusto per continuare a soddisfare le varie categorie di pubblico che ricorrono ai suoi servizi: oltre alla prova di soluzioni grafiche come il cambio di colore dei link, sono stati fatti test anche sulle varianti di elementi pubblicitari come il carosello per la sezione shopping, che da 5 sono passate ad essere 3,4 o 6 a seconda dei risultati. Quest’ultima modifica è probabilmente pensata per dare più risalto ai prodotti.

 

Google continua quindi a sperimentare e a cercare soluzioni innovative per offrire uno strumento di marketing sempre più performante e questa delle dimensioni, anche se apparentemente poco d’impatto, potrebbe essere la prima di una serie di modifiche indirizzate all’ottimizzazione di risultati ed annunci, come quella che offrirebbe agli inserzionisti il 47% di spazio in più per il testo. D’altronde, AdWords e le campagne Pay-per-Clic rappresentano un’enorme fonte di guadagno per Mountain View ed è comprensibile che molte risorse vengano spese per migliorare tutto quello che riguarda tale piattaforma.