Google aggiunge nuovi formati di pubblicità sulla piattaforma AdSense, per migliorare la User Experience e mostrare inserzioni più adatte al contesto.

AdSense metteva già a disposizione degli utenti diversi formati di annunci (testuali, display e per dispositivi mobili), ma da pochi giorni, con un post sul blog ufficiale, Google ha annunciato l’introduzione dei Native Ads.

I Native Ads sono una dei formati di annunci che si adattano in base all’aspetto del sito ospitante, per attribuire una migliore User Experience.

La particolarità della Native Advertising (pubblicità nativa) è quella di inserirsi in modo naturale nel contesto, così da non disturbare il lettore e aumentare la possibilità di interazione con l’annuncio.

 

Cosa è Google AdSense

 

Google AdSense è una piattaforma di Google che permette di monetizzare inserendo annunci pubblicitari all’interno del proprio sito.

Gli annunci non vengono sponsorizzati dal titolare del sito, ma dagli inserzionisti che fanno pubblicità su Google AdWords. A sua volta, Google paga un compenso al proprietario del sito web che ospita l’annuncio, in base al numero di visualizzazioni.

 

3 nuovi formati Native Ads

 

Google ha presentato 3 tipologie di formati Native Ads:

 

  • In-feed: sono annunci altamente personalizzabili e possono essere collocati in nuove posizioni della pagina: elenchi di prodotti e liste degli ultimi articoli. Questo permetterà un migliore abbinamento tra contenuto e feed.

 

  • In-article: ottimizzati automaticamente da Google per rientrare precisamente nei paragrafi delle pagine del sito, ottenendo un risultato di alta qualità e garantendo una gradevole esperienza di lettura agli utenti.

 

  • Matched: è un tool che promuove i contenuti del sito ai visitatori, per incrementare ricavi, visualizzazioni di pagina e durata della sessione. Questo può essere utilizzato solo dagli editori che soddisfano alcuni criteri di ammissibilità.

 

Nuovi formati Native Ads

 

I vantaggi dei Native Ads

 

Con la loro struttura meno invasiva, le 3 tipologie di annunci aumentano la possibilità di interazione e di conseguenza i ricavi provenienti dalla pubblicità.

L’esperienza utente viene ottimizzata, le pubblicità si adattano in modo integrato al sito, ottenendo annunci di qualità, con immagini ad alta risoluzione, titoli e descrizioni più esaustive. Il design è più chiaro sui diversi schermi e device, i formati si adattano perfettamente su smartphone, tablet e desktop. I Native Ads si creano facilmente grazie a strumenti di editing semplici e intuitivi.

AdSense oggi viene utilizzato da quasi 2 milioni di persone. Con l’introduzione di questi nuovi formati, il servizio diventa ancora più interessante e il numero di utenti potrebbe continuare ad aumentare.