Dopo le novità di quest’anno, il 2017 potrebbe essere caratterizzato dall’uso della realtà aumentata sulle piattaforme social.

 

Non c’è dubbio che la realtà aumentata sia stata uno dei grandi temi del 2016. Chiunque abbia sentito almeno una volta le parole “Pokémon” e “Go” non può che essere d’accordo: la possibilità di interagire in modo nuovo con la realtà attraverso i propri dispositivi ha catturato immediatamente il grande pubblico e continua a prendere piede attraverso le app di numerose aziende (una su tutte, Ikea).  Ma quello di quest’anno potrebbe essere stato solamente il trampolino di lancio, visto che questa novità tecnologica si sta legando sempre di più un altro perno del Web: i social network.

 

La possibilità di introdurre esperienze in realtà aumentata all’interno delle piattaforme social renderebbe il servizio ancora più immersivo e coinvolgente. Vediamo quindi quali sono le compagnie che più di tutte potrebbero dare vita a questo nuovo scenario.

 

Facebook

 

Per rimanere il migliore, devi continuare a muoverti ed arrivare per primo. Ecco perché, appena resi disponibili i video a 360° gradi, Facebook li ha subito implementati nella propria piattaforma, collaborando con Samsung ad un binomio tra visori per la realtà aumentata e immagini a 360° e puntando sulla compagnia Oculus.

 

La realtà aumentata è indubbiamente il futuro dell’esperienza virtuale e Zuckerberg sta già pensando ad una nuova era dei social, dove gli utenti esplorano in contenuti come se li avessero davanti a sé.

 

Google

 

Il colosso di Mountain View è stato il primo proporre, attraverso YouTube, i video a 360°, e da oltre 2 anni commercializza il proprio visore VR, Cardboard. Quindi è molto probabile che continuerà a lavorare in questa direzione.

 

Inoltre, la compagnia sta lavorando al Project Tango, un sistema di componenti aggiuntive per implementare la realtà aumentata durante l’uso delle app. Di sicuro ci saranno delle novità per quel che riguarda YouTube, ma resta da capire se e come la realtà aumentata troverà spazio anche all’interno di Google Plus.

 

Snapchat

 

Snapchat ha recentemente acquistato Cimagine, un’azienda specializzata in progetti che coinvolgono la realtà aumentata. Non è la prima volta che il social cerca di rompere le barriere tra la realtà e la Rete, come testimoniano i suoi Spectacles; tuttavia, questo potrebbe essere il primo passo verso una nuova esperienza che trasporti tutte le caratteristiche di Snapchat nell’interazione con il mondo reale.

 

Cosa dobbiamo aspettarci?

 

In cosa consisterà il mondo dei social se la realtà aumentata prenderà davvero il sopravvento? Innanzitutto ci sarà molto più coinvolgimento: gli utenti potranno condividere e scoprire elementi non più attraverso lo schermo dello smartphone, ma direttamente in prima persona, quindi ci si può aspettare un radicale cambiamento nelle caratteristiche di immagini e video.

 

Un altro aspetto importante sarà quello riguardante il marketing. Le aziende presenti sui social sfrutteranno la nuova tecnologia per presentare in maniera più coinvolgente i propri prodotti e servizi (come alcune fanno già tramite le proprie app), sviluppando anche strategie con le quali sfruttare l’interazione degli utenti con la realtà per portarli fino ai punti vendita.